Archive for febbraio 2009

h1

A Silvia

febbraio 26, 2009

Copiando il titolo della poesia di Leopardi, voglio congratularmi con la mia amica Silvia, fresca di laurea. Che dire? è stata bravissima, ha fatto un’esposizione perfetta, in tutta scioltezza e padroneggiante dell’argomento e anche alle domande ha risposto più che bene! E infatti il risultato si è visto: 110 e lode! C’è da aggiungere, comunque, che la commissione si potrebbe esprimere un pò meglio sul fattore “lode”, in dieci persone non avevamo capito se ci fosse oppure no, ma poi, con l’aiuto di un ragionamento deduttivo (si vede che stiamo studiando un argomento scientifico), ma soprattutto con la chiarezza della relatrice abbiamo capito tutto: “110 su 110 e lode” significa 110 e lode se no sarebbe stato “110 su 110”!

Ma più di ogni cosa, Silvia ci ha dato una grande lezione di vita: se vuoi realmente una cosa, l’avrai! E lei l’ha avuta! Ce l’hai fatta, congratulations!

Annunci
h1

Il paradosso dell’amore

febbraio 14, 2009

bimbi1Ieri, in una pausa da studio, sono capitata su una di quelle trasmissioni pomeridiane scadenti sulla rai. Si parlava se fosse possibile il “sesso  senza amore” insomma le solite chiacchiere di sempre: sì, io l’ho fatto, è possibile, io no, ecc, ecc. In studio però a testimonianza del “io no” c’era una coppia fidanzata da otto, e dico ben otto anni, che erano riusciti a  mantenersi puri, anzi avevano scelto di esserlo, in quanto per loro solo con il passo del matrimonio era giusto avere il dono finale. E lì ovviamente le discussioni e le polemiche. Invece ieri sera al telegiornale mi capita di vedere una coppia con in braccio il loro bambino appena nato. E fino a qui nulla di strano, la stranezza sta nel fatto che la coppia in questione avesse rispettivamnete 13 anni lui e 15 lei…Com’è strano il mondo, da una parte degli adulti che pur amandosi non avevano ancora fatto l’amore e dall’altra una coppia di bambini che avevano avuto il loro primo figlio all’età in cui ancora si gioca con le bambole. Che dire?! Dite qualcosa voi perchè io sono senza parole!

h1

Una canzone per il week-end

febbraio 13, 2009
h1

Disturbi dell’umore

febbraio 12, 2009

A chi di noi non capita di avere dei piccoli disturbi dell’umore?! Rabbia, tristezza, inadeguatezza, senso di inutilità… Può succedere a tutti in forti momenti di stress o dispiaceri personali. Ma se questi sentimenti diventassero ripetitivi, quotidiani allora si inciampa nella patologia. La depressione può avere molte sfacettature e spesso viene lasciata incurata per paura che sia qualcosa di anormale, qualcosa per cui una persona viene spesso considerata pazza o trattata con distacco o compassione. La depressione è una malattia così come lo è l’arteriosclerosi o tante altre; è la causa quella che cambia: infatti nei pazienti si ritrova un’attivazione selettiva (un ipermetabolismo) di certe aree del cervello e ovviamente una disfunzione neurotrasmettitoriale che conivolge principalmente la serotonina. despair

Stavo leggendo ultimamente del disturbo ossessivo-compulsivo: cioè il fatto di controllare le cose cento e più volte, essere in fissazione con dei numeri, dover per forza compiere dei rituali se si incontra l’evento sfavorevole per evitare il compiersi di una catastrofe… Addirittura una signora andava al lavoro con il ferro da stiro in borsa per paura di non averlo staccato dalla presa. Beh, mi sto preoccupando, io pure ho delle ossessioni: prima di andare via dal laboratorio controllo sempre di aver messo tutto a posto e ho sempre l’impressione di aver lasciato qualcosa fuori posto…Che stia diventando io stessa un pò manica ossessiva-compulsiva?!?! Pauraaaaa!

h1

Questione di ginocchio

febbraio 5, 2009

ginocchioIeri, non contenta di finire la mia giornata in laboratorio alle sei di sera, sono andata pure a pattinare. Andare a pattinare di mercoledì sera ha i suoi pregi: c’è pochissima gente, hai tutto lo spazio per poterti dilettare sulla pista e in più se sei stanco ti puoi fermare con grande tranquillità e ammirare le piroette dei più o meno professionisti. Io non sono molto sciolta sul ghiaccio e considerando che non ci andavo da anni mi ci sono voluti alcuni minuti buoni per lasciarmi andare. Dopo quasi un’ora e dopo aver acquisito un certo coraggio e una stabilità precaria sulla pista, cosa mi succede?! Cado, ebbene sì..non sono mai caduta sul ghiaccio e ho capito che il ghiaccio fa male e parecchio, sono caduta di ginocchio, l’unico ginocchio sano che avevo: il sinistro. E adesso mi trovo con un enorme lividone e con un dolorino ogni volta che lo piego…speriamo bene. Speriamo che mi passa!